I 200 menhir di Biru ‘e Concas segnano e segnalano il Primo Centro del Mondo: più antichi di Stonehenge spaccano in due il 40° parallelo, il primissimo equatore. Poco distante una cattedrale nel deserto: San Mauro. Quello di San Mauro, a Sorgono, è il rosone più grande della Sardegna. Domina la facciata della bella chiesa che – al contrario delle chiese della fine del ‘500, tutte orientate verso l’alba – è rivolta al tramonto. Guarda da lontano, ma non troppo lontano, quei 200 menhir scoperti posizionati a semicerchio da Francesco Manca e studiati poi da Enrico Atzeni. A snaturarli, sbeffeggiarli, svilirli e montarli in fila indiana come paracarri ci ha pensato Maria Ausilia Fadda che non ha tenuto assolutamente conto delle ricerche precedenti di chi la sapeva molto più lunga di lei. Per questo abbiamo avviato l’“operazione Obelix”. Il nostro sogno? Riposizionare i menhir “com’erano e dov’erano” come ordina il primo comandamento dell’archeologia seria, vera.

Chiudi il menu