Così nel XII secolo a.C. il Far West
del Mediterraneo sfidò l'Egitto di Ramses III

Ramses III su quelle stesse mura del tempio di Medinet Habu che raccontano la saga Shardana – ci ha lasciato scritto, quasi con pietà: «…Gli stranieri venuti dal Nord vedono le loro terre scuotersi: il loro paese è distrutto, le loro anime in angoscia … I Popoli del Settentrione complottavano nelle loro isole ma, nello stesso tempo, la tempesta inghiottiva il loro paese: la loro capitale è distrutta … Nun (l’Oceano degli Egizi, ndr) è uscito dal suo letto e ha proiettato un’onda immensa che ha inghiottito città e villaggi … Il loro paese non esiste più, la loro capitale è annientata …» (da CdE, XXVIII, p. 371)

Chiudi il menu