Omero: "Uno schiaffo di Poseidone..."

La Sardegna, Isola d’Atlante, una grande civiltà spazzata via da un mega "tsunami”.

Ramses III (Faraone della XX dinastia egizia) su quelle stesse mura del tempio di Medinet Habu che raccontano la saga Shardana – ci ha lasciato scritto, quasi con pietà:

«…Gli stranieri venuti dal Nord vedono le loro terre scuotersi: il loro paese è distrutto, le loro anime in angoscia … I Popoli del Settentrione complottavano nelle loro isole ma, nello stesso tempo, la tempesta inghiottiva il loro paese: la loro capitale è distrutta … Nun (l’Oceano degli Egizi, ndr) è uscito dal suo letto e ha proiettato un’onda immensa che ha inghiottito città e villaggi … Il loro paese non esiste più, la loro capitale è annientata …» (da CdE, XXVIII, p. 371)

La prima verifica da fare? Possibile un Centro del Mondo che – legato al mare – sia stato davvero al Centro del Mondo?
E, davvero, uno Schiaffo di Poseidone può condannare a morte una realtà del genere?

Più cerchi, più trovi… Così – misurando sulla mappa del mondo – ci si accorge che il Mediterraneo Occidentale è davvero al Centro del Mondo, e che la Sardegna – al Centro di quel Centro Marino – spacca in due il 40° parallelo nord che gli Antichi definivano la sacra Linea degli Olimpi, e che a Sorgono, cuore dell’Isola, ci sono 200 menhir 200 più antichi di Stonehenge, come a segnalare nel tempo e nello spazio una geografia che sprofonda indietro nei millenni.

Chiudi il menu